La Boutique di Adani

storia

La Boutique di Adani - Home

La Boutique di Adani, nome attuale della ex Boutique dello Sport, azienda centenaria della famiglia Adani, è voluta da Angela, moglie di Amos, famoso calciatore del Modena e del Bologna Football Club degli anni'70/'80.

È proprio Angela che, oltre a trasformarne il nome, decide di acquisire gli storici locali di piazza Mazzini e via Emilia Centro dell'antico palazzo "Finzi Levi", mutando il negozio da attività sportiva in sofisticata e moderna boutique di abbigliamento femminile d'avanguardia.

Negli anni '80 Amos, terminata la carriera sportiva si "congiunge" ad Angela commercialmente e, con un'ulteriore acquisizione di spazi, posti proprio di fronte alla "Ghirlandina", nasce anche il negozio maschile.

L’anno 2009 è, nonostante la recessione economica mondiale, quello che porta la famiglia Adani, animata da una sana "follia" e dalla continua passione di famiglia, tramandata di generazione in generazione, all’acquisizione dell'angolo mancante dello storico palazzo “Levi Finzi” di via Emilia Centro. A seguito del conseguente rinnovo e ampliamento locali, la Boutique di Adani passa quindi da 700 a 1000 mq di superficie di vendita disposta su tre livelli con annessa una prestigiosa sartoria, fregiandosi oggi di 16 vetrine, offrendo alla clientela più esigente le più ambite griffe del momento.

Al terzo e quarto piano dello stesso stabile, hanno sede i magazzini, gli uffici commerciali e amministrativi dell’azienda che occupano un’ulteriore superficie di 500 mq.

Amos e Angela sono inoltre proprietari, dal settembre 2008, dopo 27 anni di Emporio Armani, della nuova boutique "Tip Tap di Adani", spazio di 210 mq ubicato in un elegante palazzo stile liberty di fronte alla celeberrima "La Boutique di Adani", dedicato a borse, scarpe ed accessori uomo-donna delle migliori griffe internazionali.

Amos & Angela Adani